Trastevere

Trastevere è il quartiere di Roma dove ancora si conserva l’atmosfera popolare e irriverente tipica romana. Passeggiare tra i vicoli dove si schiudono piccole piazze e angoli pittoreschi, fra trattorie e vetrine di piccole botteghe artigiane, tra panni stesi e fiori a ogni balcone, è un’esperienza da fare in un soggiorno a Roma. Trastevere inoltre conserva gioielli di arte e storia tra i più importanti di Roma. 

L’itinerario inizia da Ponte Sisto, alla fine di via dei Pettinari, nel cuore di Roma. Attraversato l’antico ponte romano si entra in Trastevere. Ad accogliervi c’è piazza Trilussa con l’antica fontana dell’Acqua Paola e la statua del poeta Trilussa a cui è intitolata. Proseguite verso sinistra, attraversata la pittoresca piazza de’ Renzi, raggiungete la bella piazza di Santa Maria in Trastevere dove si affaccia la Basilica più antica di Roma dedicata alla madre di Gesù, che conserva splendidi mosaici del XIII secolo. Merita la visita anche la Basilica di Santa Cecilia, patrona della musica, dove resterete senza parole davanti la famosa statua della santa del XVII secolo.

Da qui perdetevi tra i vicoli di Trastevere in direzione Gianicolo. Una deviazione per Villa Farnesina per ammirare gli affreschi di Raffaello; una sosta a San Pietro in Montorio per ammirare il Tempietto capolavoro di Bramante del XVI secolo, per prendere quindi la Passeggiata che porta alla Terrazza del Gianicolo dove vi aspetta una vista magnifica su Roma, caput mundi. 

 

<< Indietro